La firma dell'accordo quadro tra Confindustria e Cgil  Cisl – Uil sugli indirizzi delle relazioni industriali e sulla contrattazione collettiva segna un momento importante perché dimostra la capacità, e la volontà, delle parti sociali di esercitare il proprio ruolo, sia nell'autoregolare i rapporti tra le parti, sia di condividere indicazioni al Legislatore su un tema strategico come il lavoro e le relazioni industriali.  "Le Parti sociali hanno dimostrato maturità e capacità di confronto, con l'obiettivo, indicato nella premessa del documento, di "contribuire alla crescita del Paese, al miglioramento della competitività delle imprese, all'occupabilità dei lavoratori, alla creazione di posti di lavoro qualificati". E' l'assunzione di un ruolo e di una responsabilità per lavorare insieme e per consolidare lo sviluppo del sistema economico e sociale.", dichiara Maria Cristina Piovesana, Presidente di Unindustria Treviso.
"Rispetto al passato – afferma la Vicepresidente di Unindustria Treviso con delega alle Relazioni Industriali Antonella Candiotto - , vi sono novità  che vanno rilevate. Innanzitutto, relativamente al trattamento del lavoratore non ci si limita alla sola questione, pur importante, del minimo salariale, ma si considerano anche il welfare, quale strumento del ben/essere del lavoratore e insieme del contenimento dei costi per l'impresa. Insieme, le parti sociali hanno convenuto di rivolgersi insieme al Legislatore affinché favorisca l'accesso al welfare, migliorando la fiscalità sulle prestazioni dei fondi pensione e la riduzione della tassazione sui rendimenti. Positiva la convergenza sulla formazione e le competenze professionali, per la quale Confindustria e Cgil  Cisl Uil intendono far leva sul nostro sistema educativo puntando a migliorare l'orientamento e l'efficacia dell'offerta scolastica, migliorando il collegamento tra scuola e impresa. E c'è il concetto di rappresentanza, per assicurare il valore collettivo dei contratti siglati da soggetti che siano effettivamente rappresentativi delle parti".
"Sono esigenze che Unindustria Treviso ha da tempo sollecitato a Confindustria – dichiara la Presidente Maria Cristina Piovesana - . In particolare, il riconoscimento, accanto al contratto nazionale (che regolamenta il trattamento ‘universale' di base nel rapporto di rapporto), del ruolo della contrattazione aziendale per incrementare la produttività del lavoro e quindi la competitività delle aziende. Un tema di cui siamo pionieri, con l'avvio già dal 2011 di un modello per favorire
la contrattazione di secondo livello anche nelle Pmi"


Media (0 Voti)


Nessun commento. Vuoi essere il primo.
La food blogger Francesca Fughelli di Bologna (fraduefuochi.blog) con il piatto "Maltagliato bolognese con crema blu di capra, cipolle caramellate, funghi e caffè", ha vinto l'edizione 2018 di "Talent for Food", il primo food contest italiano dedicat
Se per il packaging di vini e liquori l'emblema ad alto spessore è la soluzione più versatile ed elegante, per il packaging per profumi e cosmetici – primario e secondario – proponiamo una micro applicazione molto caratteristica: il Metal Sticker.
Dopo sei anni di importanti restauri e ristrutturazioni, il 12 aprile 2018 hariaperto le porte il più importante taetro storico della Germania, il teatro dei Margravi di Bayreuth
L'emblema ad alto spessore è una soluzione elegante e differenziante per cofanetti e bottiglie di vini e liquori di alta gamma.
La scelta di applicare anche nel settore serigrafico questa metodologia tanto di successo tra le aziende metalmeccaniche è nata dal desiderio di migliorare la nostra competitività in un mercato. Sentivamo l'esigenza di trovare una metodologia efficac
Pagina 1/60

Alcune riflessioni della Presidente Vicario di Assindustria Venetocentro

Sabato 6 ottobre in seduta pubblica al Salone dei Trecento di Treviso sono state proclamate le opere vincitrici della XXXVII edizione del Premio letterario Giovanni Comisso "Regione del Veneto- Città di Treviso" per le sezioni Narrativa e Biografia. (...)

COMUNICATO STAMPA La tecnologia del registro distribuito (DLT) per migliorare i processi aziendali, l'e-commerce e la sicurezza. Var Group, attraverso la propria divisione Digital Security Yarix, annuncia di essere entrata nella compagine sociale (...)

Var Group annuncia una nuova partnership: con l'acquisizione del 40% di Kleis integra l'intelligenza artificiale nella digital security e si rafforza nei servizi di protezione dalle frodi informatiche nell'online banking e nei digital payments. (...)

Pagina 1/29

Una serata alla scoperta del vitigno Raboso della cantina e di tutte le sue mille sfaccettature: tra cultura e passione, dalla stappatura del primo Barbarossa 2015 con Settimo Pizzolato e i nostri enologi, alla composta al Raboso, fino ad arrivare (...)

Appuntamento a novembre a Bologna, Ancona, Mestre, Milano, Roma e Firenze con Var Evolution, l'incontro organizzato da Var Group che facilita la connessione tra le nuove tecnologie, la ricerca e le imprese. Scopri le tappe e iscriviti. (...)

Il direttore della Zona Franca di Colon Panamà, Dott. Manuel Grimaldo, la direttrice del marketing z.l.c., Sig.ra Mireya Montemayor, il console Generale Panama a Venezia, Dott.ssa Rosa Bethancourt, il consigliere economico del Lussemburgo Dott. (...)

A cura dello chef Andrea Stella - Trattoria dalla Libera Max 60 persone - Costo serata 50€ PRENOTAZIONE OBBLIGATORIA promozione@latordera.it - 0423 985362

A cura dello chef Edoardo Agostinetto - Ristorante da Ugo Max 60 persone - Costo serata 50€ PRENOTAZIONE OBBLIGATORIA promozione@latordera.it - 0423 985362

Pagina 1/24