Protocollo di intesa tra Provincia di Treviso, Arpav e Unindustria Treviso UNINDUSTRIA TREVISO

Firmato un protocollo di intesa per favorire le imprese verso la sostenibilità aziendale

COMUNICATO STAMPA

Presso la sede dell'Amministrazione Provinciale di Treviso, si è sottoscritto il 17 gennaio 2018 un protocollo di intesa tra Provincia di Treviso, Arpav e Unindustria Treviso, per la definizione e attuazione di un Piano di azione triennale (2018-2020) per favorire la competitività d'impresa nella sostenibilità ambientale ed energetica.  Per la Provincia di Treviso, il Presidente Stefano Marcon, per l'ARPAV Loris Tomiato, Direttore del Dipartimento di Treviso, per Unindustria Treviso la sua Presidente Maria Cristina Piovesana.

Questa sinergia si inserisce nel progetto di Unindustria Treviso "Imprese e PA- Alleati per competere", avviato nel 2015 e che ha visto la sottoscrizione di numerosi accordi con Enti e Istituti pubblici per realizzare nuove modalità nei procedimenti amministrativi, con meno oneri e adempimenti burocratici e per rendere sempre più efficiente il servizio alle imprese e ai cittadini. Un nuovo modello di relazione tra pubblico e privato, quindi, per trovare soluzioni innovative nelle diverse materie.

Una "buona pratica" che si prefigge di sperimentare nuove forme di relazione tra pubblico e privato a fronte dell'evoluzione costante della normativa ambientale e di adempimenti a carico delle imprese sempre più numerosi e complessi. Proprio tale complessità, alla base della tutela delle matrici ambientali come suolo, acqua, aria, rumore, richiede sforzi interpretativi e la necessità per le imprese di confrontarsi con più Enti pubblici di riferimento, con il rischio di interpretazioni della normativa non sempre univoci.

Il Protocollo d'intesa tra Provincia di Treviso, Arpav e Unindustria Treviso punta invece a stabilire, nel rispetto delle reciproche competenze, la  messa a punto di modalità, comportamenti, sedi di confronto e strumenti operativi condivisi che favoriscano l'adempimento delle procedure e un conseguente miglioramento della competitività delle imprese trevigiane nella sostenibilità ambientale ed energetica.

L'obiettivo è favorire il più possibile la semplificazione, trasparenza, condivisione, collaborazione, dialogo tra le parti, nel rispetto naturalmente dei ruoli e delle attribuzioni di ciascuna di esse.

Operativamente, le Parti costituiranno  un Gruppo di Lavoro per la competitività d'impresa nella sostenibilità ambientale ed energetica che porterà a definire un  Piano d'Azione Triennale ( 2018-2020) per raggiungere gli obiettivi stabiliti. Verrà valorizzato il già esistente Tavolo permanente di confronto per l'ambiente e creata una rete tra Enti interessati e controllo locale, il coinvolgimento della piattaforma informatica Unipass, per ottenere una semplificazione dei procedimenti ed adempimenti delle pratiche più rapidi ed una interpretazione omogenea della complessità normativa in materia e si cercheranno soluzioni tecniche idonee ed economicamente più sostenibili per le imprese.

Non solo procedure, quindi, ma anche momenti di formazione condivisi, elaborazione dati e informazioni per settore, realizzazione strumenti informativi e sistemi di autovalutazione, oltre ad azioni di promozione  della sostenibilità ambientale ed energetica di Green economy e di Economia circolare.

"Nel cambiamento culturale ed economico che ci investe – dichiara il Presidente della Provincia, Stefano Marcon – la competitività, la sostenibilità e la capacità di dare risposte in termini di servizi alla collettività,  riguardano sia la Pubblica Amministrazione, che il comparto produttivo. Solo l'impegno corale, le prospettive comuni e la volontà condivisa, possono essere formule di buone pratiche a vantaggio di tutti e di ciascuno per la ripresa tanto agognata. Guardare al territorio e alle sue necessità, sforzarsi di trovare nuovi approcci e obiettivi comuni; da queste considerazioni nasce la sottoscrizione del Protocollo di oggi"

"Questo che vediamo oggi – afferma Loris Tomiato, Direttore ARPAV – è un rinnovato protocollo di sinergia che ci vede in collaborazione già con le prime azioni risalenti già al 2001. Modi di relazionare, condivisione di prospettive ed interpretazioni normative, così come azioni univoche del mondo produttivo ed ispettivo, sono la vera collaborazione che dà il volto alla prevenzione e riduce i margini all'aspetto sanzionatorio e repressivo, rendendo così forte e sostenibile il mondo delle attività d'impresa, rispondendo al requisito di trasparenza come richiede il sistema Paese. "   

"Sostenibilità, trasparenza e legalità – sostiene Maria Cristina Piovesana, Presidente di Unindustria Treviso – sono le parole d'ordine di questa nuova, importante intesa della nostra Associazione nell'ambito del progetto Imprese e Pubblica Amministrazione; alleati per competere. Unindustria Treviso offre da più di trent'anni un servizio accurato di consulenza e supporto alle imprese in materia ambientale, e questa competenza e relazione consolidata con le imprese consentirà di collaborare al meglio con la Provincia di Treviso e con l'Arpav per far sì che il rispetto di questa normativa complessa diventi sempre più accessibile e razionale con l'obiettivo di favorire la competitività per le stesse aziende e per il nostro territorio".   


Media (0 Voti)


Nessun commento. Vuoi essere il primo.
La food blogger Francesca Fughelli di Bologna (fraduefuochi.blog) con il piatto "Maltagliato bolognese con crema blu di capra, cipolle caramellate, funghi e caffè", ha vinto l'edizione 2018 di "Talent for Food", il primo food contest italiano dedicat
Se per il packaging di vini e liquori l'emblema ad alto spessore è la soluzione più versatile ed elegante, per il packaging per profumi e cosmetici – primario e secondario – proponiamo una micro applicazione molto caratteristica: il Metal Sticker.
Dopo sei anni di importanti restauri e ristrutturazioni, il 12 aprile 2018 hariaperto le porte il più importante taetro storico della Germania, il teatro dei Margravi di Bayreuth
L'emblema ad alto spessore è una soluzione elegante e differenziante per cofanetti e bottiglie di vini e liquori di alta gamma.
La scelta di applicare anche nel settore serigrafico questa metodologia tanto di successo tra le aziende metalmeccaniche è nata dal desiderio di migliorare la nostra competitività in un mercato. Sentivamo l'esigenza di trovare una metodologia efficac
Pagina 1/60

Alcune riflessioni della Presidente Vicario di Assindustria Venetocentro

Sabato 6 ottobre in seduta pubblica al Salone dei Trecento di Treviso sono state proclamate le opere vincitrici della XXXVII edizione del Premio letterario Giovanni Comisso "Regione del Veneto- Città di Treviso" per le sezioni Narrativa e Biografia. (...)

COMUNICATO STAMPA La tecnologia del registro distribuito (DLT) per migliorare i processi aziendali, l'e-commerce e la sicurezza. Var Group, attraverso la propria divisione Digital Security Yarix, annuncia di essere entrata nella compagine sociale (...)

Var Group annuncia una nuova partnership: con l'acquisizione del 40% di Kleis integra l'intelligenza artificiale nella digital security e si rafforza nei servizi di protezione dalle frodi informatiche nell'online banking e nei digital payments. (...)

Pagina 1/29

Una serata alla scoperta del vitigno Raboso della cantina e di tutte le sue mille sfaccettature: tra cultura e passione, dalla stappatura del primo Barbarossa 2015 con Settimo Pizzolato e i nostri enologi, alla composta al Raboso, fino ad arrivare (...)

Appuntamento a novembre a Bologna, Ancona, Mestre, Milano, Roma e Firenze con Var Evolution, l'incontro organizzato da Var Group che facilita la connessione tra le nuove tecnologie, la ricerca e le imprese. Scopri le tappe e iscriviti. (...)

Il direttore della Zona Franca di Colon Panamà, Dott. Manuel Grimaldo, la direttrice del marketing z.l.c., Sig.ra Mireya Montemayor, il console Generale Panama a Venezia, Dott.ssa Rosa Bethancourt, il consigliere economico del Lussemburgo Dott. (...)

A cura dello chef Andrea Stella - Trattoria dalla Libera Max 60 persone - Costo serata 50€ PRENOTAZIONE OBBLIGATORIA promozione@latordera.it - 0423 985362

A cura dello chef Edoardo Agostinetto - Ristorante da Ugo Max 60 persone - Costo serata 50€ PRENOTAZIONE OBBLIGATORIA promozione@latordera.it - 0423 985362

Pagina 1/24